È stato approvato ieri il progetto definitivo della Ciclovia del Pisciatello: 11 voti favorevoli e 3 astenuti. Il prossimo passo adesso sarà quello del completamento del progetto esecutivo presumibilmente entro l’autunno e poi via ai bandi di gara per la realizzazione dell’opera.

Il progetto

Advertisement
”Conad”/

Il completamento della ciclovia Cesena-Cesenatico è un’opera attesa da anni e dopo l’ulteriore tappa di ieri sera in Consiglio Comunale avvicina l’Amministrazione a questo intervento così importante. Il percorso è già molto frequentato da cittadini e turisti, ma allo stato attuale si interrompe nella località di Macerone: il tratto esistente può contare su una lunghezza di 6.7 chilometri. Con la realizzazione di quest’opera verranno completati 8.3 chilometri di percorso, rispondendo alle esigenze dei cittadini residenti e rappresentando un’occasione turistica per collegare il mare all’entroterra. Grazie a questo progetto verranno collegate Cesena e Cesenatico, potenziando una delle ciclovie più belle del territorio e fornendo un alternativa di mobilità dolce alla Via Cesenatico.

All’interno del progetto inoltre sono contenuti due interventi di ricucitura di percorso cicliabili all’interno del territorio della frazione di Sala. Sul lato ovest di Via Canale Bonificazione, a partire dalla scuola elementare, verranno realizzati 350 metri di percorso ciclabile al momento mancanti; in Via Campone Sala, dal ponte del torrente Pisciatello fino alla rotonda a confine con il Comune di Gatto, verrà realizzato un doppio percorso ciclabile, su entrambi i lati, della lunghezza di 380 metri. Questi interventi rappresentano un grande miglioramento per la viabilità casa-scuola e casa-lavoro.

Il progetto può contare su € 400.000 di contributi regionali e € 600.000 stanziati dall’Amministrazione Comunale per un totale di 1 milione di euro.

Le parole del Sindaco Matteo Gozzoli e dell’Assessore Valentina Montalti

“Procediamo spediti verso la realizzazione di questo progetto a cui teniamo molto. Quest’opera è strategica e preziosa per molti motivi. Si viene a creare un nuovo collegamento con Cesena, si fornisce una valida alternativa alla Via Cesenatico e tutto in ottica moderna e di mobilità sostenibile. Questa ciclovia può rappresentare anche un’opportunità turistica per il nostro entroterra che avrà un collegamento diretto con il mare. Cesenatico è sempre più città della bicicletta: oltre alla ciclovia presto andranno a gara i lavori per il nuoco ciclodromo e abbiamo investito circa € 800.000 per sistemare la ciclabile di Zadina e per creare un nuovo tratto sul lungomare Carducci. A fianco a queste opere strutturali, in Ottobre saremo per un giorno la casa del Giro d’Italia e il prossimo maggio avremo la cinquantesima edizione della Nove Colli”, le parole del Sindaco Gozzoli.

“Crediamo in questo progetto e siamo felici di portarlo avanti, sia con i nostri sforzi e sia con l’aiuto della regione che ha capito l’importanza strategica del completamento di questa ciclovia. È un progetto organico, pensato con la visione di rendere il territorio ancora più unito e funzionale e di creare collegamenti e connessioni sempre più sostenibili”, il commento dell’assessore Montalti.

Previous articleÈ morto Philippe Daverio, storico e critico dell’arte
Next article“Anticipo Firr per gli agenti, il ministro autorizzi Enasarco ad intervenire”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.