Resistenza a pubblico ufficiale, lesioni, rifiuto di fornire le proprie generalità: è stato arrestato in flagranza di reato. Al processo per direttissima , avvenuto ieri – lunedì – il giudice ha convalidato l’arresto e disposto la misura cautelare dell’obbligo di firma nel luogo di residenza.

I fatti. Nella mattinata di domenica i carabinieri sono intervenuti su segnalazione perchè un uomo di 39 anni, marocchino, risultato poi domiciliato a Bellaria, si aggirava con fare sospetto in via Cecchini a Cesenatico, nello specifico tra le auto parcheggiate vicino al supermercato “Di più” in via Cecchini. Quando i militari sono arrivati, il marocchino – già conosciuto alle forze dell’ordine – ha prima rifiutato di fornire le proprie generalità, poi ha opposto resistenza spintonando i carabinieri, cercando di divincolarsi con calci e pugni prima di essere definitivamente bloccato e caricato a bordo dell’auto. Uno dei carabinieri è stato colpito al volto dal 39enne e ha riportato una prognosi di cinque giorni

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.