Definito il progetto per il dragaggio del tratto di Porto Canale che va dall’imboccatura del Porto sul mare fino alla Biblioteca Comunale: 1 milione di euro di investimenti con fondi regionali per intervenire su questo tratto nevralgico sia per la pesca sia per l’attività portistica. Nei mesi scorsi sono state portate avanti le operazioni di batimetria per individuare i livello di profondità del Porto e contestualmente analizzare la qualità delle sabbia oggetto del dragaggio per capire la qualità delle sabbie su cui intervenire e quali di esse sono da classificare come rifiuti speciali. Sulla base di queste analisi è stato individuato il tratto su cui operare dopo che negli ultimi anni le attività operanti, compresa la Capitaneria di Porto, avevano segnalato il problema del fondale basso soprattutto nei momenti di bassa marea. L’obiettivo dell’intervento è quello di portare il pescaggio all’altezza di 3.50 metri, rendendo così possibili e agevoli tutte le operazioni. Dopo questa definizione del progetto, il prossimo passo è l’attivazione delle gare d’appalto.

Nella mattinata di oggi l’Amministrazione Comunale ha presentato il piano per il dragaggio alle Associazioni dei Pescatori, ai Cantieri Navali e ai Circoli Veloci per renderli partecipi di questo intervento importante. Contestualmente è stato anche illustrato il crono programma per i lavori del Bando FEAMP che sono in corso sull’asta di levante e presto si sposteranno a Ponente coinvolgendo da vicino al zona in cui operano i cantieri navali. Nel dicembre del 2019 l’Amministrazione Comunale ha ottenuto oltre 1 milione di euro per la riqualificazione del porto attraverso il bando europeo FEAMP. Il progetto, elaborato dal settore Lavori Pubblici, prevede interventi riguardanti la banchina di Levante da piazza Ciceruacchio fino alle Porte Vinciane e la sistemazione delle banchine dell’area cantieri sulla sponda di Ponente. I lavori, di importo pari a € 1.400.000, sono finanziati per € 1. 164.615,00 dai contributi del bando mentre i restanti € 236.000  saranno coperti dal Comune di Cesenatico come già previsto da bilancio preventivo 2020-2022.

Le parole del Sindaco Matteo Gozzoli e del Vice Sindaco Mauro Gasperini

“I lavori per il dragaggio sono fondamentali e le analisi che abbiamo condotto nei mesi scorsi, durante l’estate, ci permettono di intervenire e utilizzare al meglio i fondi messi a disposizione della Regione Emilia Romagna. Il Porto di Cesenatico attendeva questi lavori da tempo, mirato a migliorare il Porto dal punto di vista ambientale e a renderlo più fruibile per tutte le categorie economiche che vi operano. Oggi abbiamo incontrato i soggetti coinvolti in questi lavori, condividendo il percorso insieme a loro”, le parole del Sindaco Matteo Gozzoli.

Oltre ai lavori di dragaggio abbiamo illustrato anche il crono programma delle operazioni previste dagli interventi del bando FEAMP che è in corso sull’asta di Levante e presto si sposterà verso la banchina di Ponente: stiamo andando avanti con costanza per portare a termine questi interventi che insieme, andando a sistema, rappresenteranno una risorsa per tutta l’area portuale”, il commento del Vice Sindaco Mauro Gasperini.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.