“Forlimpopoli fa cantare l’Australia”. Questa è la traduzione dallo slang australiano del DidjinOz Festival: arte, cultura, suoni antichi moderni dall’ Australia, che quest’ anno si terrà il 12 e 13 luglio nell’ arena della Rocca trecentesca della cittadina Romagnola.

Giunto alla sua 13^ edizione, come sempre i protagonisti del festival saranno, in primis, il Didgeridoo, lo strumento tradizionale degli aborigeni australiani e naturalmente, gli artisti che lo rappresentano al meglio, in giro per il mondo. Sul palco del DidjinOz saliranno, nell’ordine: Venerdì 12: Jacopo Mattii dall’Italia, Matsumoto Zoku dal Giappone e gli Analogue Birds dalla Germania; Sabato 13: Andrea Guidetti dall’Italia, Austraal dalla Francia, Jeremy Nattagh meets Kelu dalla Francia e Keyaky dal Giappone.

Oltre alle due serate ricche di concerti, tante saranno le attività collaterali: gli immancabili workshops degli artisti durante la giornata del sabato e della domenica mattina, il contest per suonatori di didgeridoo emergenti sul palco off, il mercatino artigianale di oggettistica etnica e strumenti musicali, lo stand gastronomico e confermata, come l’anno scorso, la collaborazione col Museo Archeologico MAF ( all’ interno della Rocca) con esposizione di Didgeridoo tradizionali, Bark Painting (dipinti su corteccia aborigeni) e mostra fotografica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.