E’ stata assolta, oggi 127 maggio 2019, perché ritenuta incapace di intendere e volere al momento dei fatti, Antonella Barbieri, 41 anni, la mamma che il 7 dicembre del 2017 uccise a Suzzara (Mantova) e Luzzara (Reggio Emilia) i figli Lorenzo Zeus, cinque anni, e Kim, nati dal matrimonio con Andrea Benatti. Lo ha deciso oggi il Tribunale di Mantova con il giudice per le indagini preliminari Matteo Grimaldi. La donna, originaria di Reggiolo ma residente a Suzzara, è stata quindi ritenuta incapace di intendere e volere al momento del fatto, l’omicidio dei suoi bambini.

La piccola Kim di due anni venne uccisa in casa a Suzzara, mentre il primogenito Lorenzo, di 5 anni, morì com una coltellata nell’auto ritrovata nella golena del Po a Luzzara. Qui la madre aveva tentato di togliersi la vita, senza però riuscire nel suo intento suicida. Come prevedibile, dunque, Antonella Barbieri è stata assolta, ma è stato disposto il ricovero dell’imputata in una Rems, residenza per l’esecuzione delle misure di sicurezza, per un periodo di dieci anni. Ma la donna si trova già da tempo nella Rems di Castiglione delle Stiviere, proprio a causa delle sue condizioni mentali, valutate attraverso perizie di esperti in maniera periodica.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.