Utilizzava le carte carburante della Provincia di Reggio Emilia per fare benzina alla sua auto e riempire varie taniche. Per questo motivo un 56enne reggiano, dipendente dell’ente pubblico, è stato arrestato dai carabinieri.

Le indagini dei militari della Compagnia di Castelnovo Monti e della stazione di Ramiseto sono partite dall’osservazione di anomali movimenti sulle carte della Provincia, destinate all’esclusivo rifornimento delle auto dell’ente. L’uomo è stato sorpreso in flagranza nel pomeriggio del 30 dicembre mentre faceva benzina e aveva con sé quattro taniche da 20 litri: una decina di altre taniche piene di gasolio sono state trovate nel suo garage e attraverso l’analisi dei filmati della videosorveglianza del distributore sono state documentate altre analoghe operazioni negli scorsi mesi. Il 56enne risponde di peculato ed è stato ricostruito che dagli inizi di novembre avrebbe prelevato in quel modo circa 800 litri di benzina. Sono in corso ulteriori approfondimenti investigativi per verificare il danno provocato all’ente Provincia di Reggio Emilia, nell’ordine di varie migliaia di euro.

”Conad”/
Previous articleScosse di terremoto a Gambettola e a Cesenatico
Next articleApe d’oro rubata nel 2019 torna dalla sua proprietaria, denunciato 54enne

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.