Arrestate due donne nigeriane 27enni con ovuli di cocaina nella pancia e nei genitali. Appena scese dal treno in stazione a Reggio Emilia sono scattate le manette. Sono state portate in ospedale dalla Polizia dove hanno espulso 275 grammi di cocaina. A tradirle sarebbe stata una soffiata. Una di queste aveva ingerito una certa quantità di ovuli, l’altra li aveva accolitati nei genitali, tanto che per espellerli ci sarebbero stati dei problemi. Per le due è scattato l’arresto per detenzione di droga ai fini di spaccio. Di solito questa tecnica di ingerire ovuli era stata utilizzata da uomini, ma mai da donne.

Le due nigeriane, entrambe di 27 anni, erano attese dalla Polizia che avrebbe avuto una soffiata. Così appena scese da una treno, ieri, sono state fermate dagli agenti. Ora l’indagine prosegue per capire per chi trasportavano la cocaina.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.