Sequestro preventivo, da parte dei Carabinieri, per una sala scommesse di Castellarano, nel Reggiano. La struttura era finita al centro dell’attenzione, lo scorso febbraio, perché attiva malgrado la mancanza di permessi e autorizzazioni. Il provvedimento è stato emesso dal Gip di Reggio Emilia. Gli uomini dell’Arma hanno sottoposto a sequestro la sala dove la titolare dell’attività, una 25enne residente a Modena, raccoglieva scommesse sportive per conto di una società allocata in Austria e non affiliata ai Monopoli di Stato, senza essere munita di autorizzazioni.

A febbraio i militari identificarono clienti che avevano appena scommesso e altri che si apprestavano a farlo in una delle dodici postazioni presenti nel locale. L’attività è stata anche sanzionata dal Comune perchè aperta in vicino a scuole in spregio alla legge regionale che impone una distanza di almeno 500 metri da luoghi sensibili. La 25enne è stata indagata per esercizio abusivo dell’attività di gioco d’azzardo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.