Si fa sempre più concreta l’ipotesi di uno slittamento della lotteria degli scontrini, che sarebbe dovuta partire il primo gennaio. In base a quanto si apprende, la maggioranza sta valutando la possibilità di introdurre nel milleproroghe uno spostamento di circa un mese.

Alla base del rinvio ci sarebbero questioni di carattere tecnico legate all’adeguamento dei registratori di cassa.

Dopo gli appelli degli esercenti, il governo ha inserito in extremis nel decreto Milleproroghe un ennesimo rinvio della lotteria degli scontrini antievasioneche avrebbe dovuto partire l’1 gennaio 2021. Stavolta però lo slittamento, che non era previsto nelle bozze del decreto e ci è entrato solo durante il consiglio dei ministri del 23 dicembre, dovrebbe essere solo di un mese: si va quindi all’1 febbraio. Ma il provvedimento non è ancora in Gazzetta ufficiale e non è escluso che la scadenza possa essere prorogata ulteriormente, all’1 marzo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.