Romagna Tech continua la sua attività di approfondimento delle tecnologie di avanguardia. Il prossimo appuntamento in programma è dedicato al tema blockchain, struttura dati condivisa e immutabile capace di esprimere la sintesi di più tecnologie, che permettono di sincronizzare numerosi dati classificati in diversi computer e/o server attraverso una rete, in modo tale che restino inalterati, restituendo un registro digitale immodificabile, trasparente e sicuro.

L’applicazione può riguardare tutti i settori dell’attività d’impresa. Ma quali sono le garanzie di genuinità e data certa dei documenti informatici memorizzati? Che cos’è la firma digitale e la validazione temporale elettronica? Qual è la disciplina degli smart contract? Per rispondere a queste ed altre domande, martedì 16 aprile (ore 15.00) alla Scuola di Giurisprudenza di Ravenna (via Oberdan 1) si tiene un incontro pubblico, aperto a tutti.

Matteo Campana di Romagna Tech introdurrà il tema, illustrando la blockchain dal punto di vista tecnologico; poi il focus si sposterà sulla tutela giuridica, con gli interventi degli avvocati Filippo Briguglio, Rosa Abbate, Emanuele Mansuelli e Antonio Gammarota, per fare chiarezza, dal punto di vista legale, su questa innovativa tecnologia.

L’evento è organizzato in collaborazione con L’Università di Bologna, con il coordinamento scientifico del prof. avv. Désirée Fondaroli, e del prof. avv. Greta Tellarini. L’iniziativa è gratuita. Per una migliore organizzazione, si richiede conferma via mail all’indirizzo: laura.saragoni@romagnatech.eu

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.