Arriva un’offerta per permetterebbe ad Alitalia di rimanere indipendente e integra, a lanciarlo è Cerberus, il fondo statunitense di private equity. La mossa arriva a solo una settimana dalla presentazione delle offerte di compagnie aeree come EasyJet e Lufthansa, che però vorrebbero rilevare solo parti della ex compagnia di bandiera italiana.

Cerberus non avrebbe presentato un’offerta vincolante perché considerava troppo restrittivi i termini della gara pubblica e avrebbe parlato ai commissari straordinari di essere pronto a investire tra i 100 e i 400 milioni di euro per ottenere il controllo di Alitalia. Il fondo di private equity vorrebbe anche che il governo italiano mantenesse una quota, mentre i sindacati sarebbero accontentati con una forma di “condivisione dei profitti” nel sistema Cerberus. La società Usa vorrebbe comunque una completa ristrutturazione della compagnia italiana. Il Financial Times riporta che Cerberus e Alitalia non hanno voluto commentare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.