Giovedì 25 aprile Lugo ha celebrato il 74° anniversario della Liberazione dal nazifascismo con iniziative nel capoluogo e nelle frazioni.

A Lugo in mattinata è intervenuto il sindaco in piazza dei Martiri per ricordare l’anniversario, mentre subito dopo sono state deposte le corone al ponte della San Vitale sul Fiume Senio. Inoltre, Daniele Bonaventura di Band’Union si è esibito in “Musiche della Resistenza e delle Rivoluzioni”. Nel pomeriggio è partita dal piazzale Cevico la 39esima Pedalata di primavera, evento non competitivo e aperto a partecipanti di tutte le età con il passaggio per la commemorazione al cippo dei Fratelli Bartolotti di Ca’ di Lugo.

Nella stessa giornata le celebrazioni sono arrivate anche nelle frazioni. A Voltana è partito da piazzale Casa del Popolo il corteo per la deposizione di corone ai cippi dei voltanesi caduti a Giovecca e Belricetto. Subito dopo nella chiesa parrocchiale è stata celebrata la Messa in ricordo dei caduti di tutte le guerre, seguita dal corteo con la Banda musicale e una rappresentanza del Gruppo Alpini di Lugo per la deposizione delle corone ai cippi dei partigiani caduti. Al termine del corteo, in piazza dell’Unità, si è celebrato il 74esimo anniversario della Liberazione con la partecipazione degli alunni delle scuole di Voltana.

A Giovecca si sono svolti il corteo per la deposizione di corone ai cippi e la celebrazione dell’anniversario della Liberazione davanti al monumento ai Caduti. A San Bernardino e Belricetto cortei dalle rispettive Case del Popolo per il piazzale del cimitero e deposizione delle corone ai cippi dei Caduti. Deposizione di corone anche a San Lorenzo al cimitero, al monumento ai Caduti e alla lapide a ricordo di Paolo Medici presso il centro civico. A Ca’ di Lugo le celebrazioni si sono svolte con ritrovo davanti al centro civico (ex scuole) con la deposizione della corona alla lapide in memoria dei Caduti e la partenza del corteo per la deposizione della corona al Cippo dei Bartolotti sul ponte del fiume Santerno. Infine, a Villa San Martino è partito dall’area verde intitolata ai Caduti del Polverificio Randi il corteo verso il cippo adiacente la Chiesa Arcipretale, intitolato ai caduti della Seconda guerra mondiale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.