Venerdì 12 aprile scorso il Servizio di Polizia Ferroviaria del Dipartimento di Pubblica Sicurezza ha disposto un servizio di controllo straordinario denominato “Oro Rosso”, finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati inerenti i furti di materiale ferroso, soprattutto rame, commessi negli scali ferroviari.

In tale ambito agenti del Posto di Polizia Ferroviaria di Faenza hanno controllato diversi depositi di rottami e svariate attività commerciali adibite al recupero e smaltimento dei rifiuti, che potrebbero rivestire un significativo ruolo nella filiera del riciclaggio di rame di provenienza furtiva.

Durante le verifiche i poliziotti hanno rivolto una particolare attenzione alle fatturazioni relative ai metalli, alle relative bolle di accompagnamento, ai registri ed alle licenze. Inoltre, sono state identificate tutte le persone trovate presenti, senza rilevare alcuna anomalia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.