E’ di una giovane donna il cadavere che è stato recuperato ieri pomeriggio, Primo Maggio nel pomeriggio a un miglio circa al largo del litorale nord di Ravenna da una motovedetta della capitaneria di Porto.

A lanciare l’allarme verso le 15.30, è stato un diportista che ha notato un corpo galleggiare. La salma è stata poi portata all’obitorio della città romagnola. In un primo momento sembrava si trattasse di un uomo. Secondo un prima ispezione cadaverica, invece, si tratterebbe del corpo di una donna tra i 20 e i 30 anni di età, senza segni riconducibili in maniera evidente a un omicidio.
In attesa di esami autoptici più approfonditi disposti da Sostituto procuratore Marilù, Gattelli, le indagini si concentrano anche su altre cause di morte. La donna è stata ripescata senza abiti né documenti: per identificarla, si stanno vagliando le denunce di scomparsa delle ultime settimane. Sulla base dello stato di decomposizione, si suppone che si trovasse in acqua da almeno 5-10 giorni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.