Home Ravenna

Emilia-Romagna, la battaglia contro il fango di Molino Spadoni

In 40 persone al lavoro per liberare le aree colpite, in particolare nello stabilimento di Coccolia (Ra)

24 Maggio 2023

Tantissime le aziende colpite in Emilia-Romagna dall’alluvione che negli ultimi giorni ha devastato il territorio, in particolare nelle province di Ravenna e Forlì-Cesena. Tra queste c’è Molino Spadoni, che produce prodotti a base di grano fin dal 1445 nella sua sede di Coccolia (Ra) e in altri stabilimenti. La sede principale è stata messa in pericolo dall’esondazione del fiume Ronco di martedì scorso: ma l’azienda ha dimostrato resilienza mettendo immediatamente all’opera idrovore e spurghi per aspirare l’enorme quantità di acqua e mettere al sicuro i dipendenti e l’intera struttura. La società ha inoltre comunicato di aver potenziato la produzione nei molini di Castiglione e di Savio di Ravenna, entrambi risparmiati dall’alluvione, per compensare.

40 persone a sistemare le aree colpite

“Dopo una prima ricognizione e i danni ingenti constatati – ha dichiarato Beatrice Bassi, delegata del cda del gruppo – 40 persone stanno lavorando alla sistemazione delle aree colpite. È stato creato un gruppo per affrontare in sinergia l’emergenza. Ringrazio tutti i dipendenti per la grande collaborazione: qui, come su tutto il territorio, si respira un forte senso di unione. La grande famiglia Molino Spadoni non si ferma: lo dimostra la partecipazione in corso alla fiera Tutto Pizza a Napoli, che rientra nel piano di iniziative previste e tutte confermate. Ovviamente ci siamo attivati anche per aiutare le persone soccorse a Faenza e a Brisighella con la donazione di pasti caldi”. https://www.lapresse.it/cronaca/2023/05/24/emilia-romagna-la-battaglia-contro-il-fango-di-molino-spadoni/

Previous articlePlusvalenze, Juventus: 10 punti di penalizzazione
Next articleEmilia-Romagna, il cimitero delle macchine travolte dal fango a Forlì

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.