Arrestati un cesenate di 33 anni e 19enne rumeno, domiciliati a Gatteo per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I due sono stati bloccati nella nottata di mercoledi’ dai Carabinieri di Gambettola, e dal personale della Polizia municipale dell’Unione Rubicone e Mare. Gli uomini delle forze dell’ordine avevano notato la sera precedente i due nelle pertinenze di una casa abbandonata situata sempre nel comune di Gatteo. pertanto, congiuntamente, decidevano di appostarsi al fine di monitorarne i movimenti ed eventualmente procedere al loro controllo. Nel corso del servizio, quindi, veniva notato il 19enne il quale, dopo essere entrato all’interno dell’abitazione, ne usciva imbracciando un badile, con il quale iniziava a scavare una buca, terminata la quale se ne andava. Successivamente, dopo qualche ora, giungeva sul posto il 33enne italiano, il quale, entrato nell’abitazione abbandonata, ne usciva imbracciando un borsone di colore rosso e si avviava verso la buca precedentemente preparata dal complice. Notato ciò, i militari ed il personale della Polizia Locale decidevano di procedere al controllo dello stesso, rinvenendo all’interno del borsone rosso che lo stesso stava trasportando, quasi 4 kilogrammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana suddivisa in nove involucri, nonche’ della sostanza da taglio. constatato ciò, quindi, gli operanti decidevano di procedere alla perquisizione locale dell’abitazione del ragazzo, all’interno della quale trovavano anche il 19enne precedentemente notato a scavare la buca. All’esito di tale accertamento, venivano rinvenuti nella disponibilità dei due, ulteriori 910 grammi complessivi di marijuana e gammi 6,99 di sostanza stupefacente del tipo cocaina, nonche’ materiale vario (bilancini di precisione, cellophane, macchine termosaldatrici, ecc.) necessario per il taglio, la pesatura ed il confezionamento dello stupefacente.
Alla luce di quanto accertato, si procedeva a trarre in arresto i due soggetti, in flagranza di reato. Dell’avvenuto arresto veniva data tempestiva comunicazione alla procura della Repubblica presso il tribunale di Forli’, nella persona del sostituto procuratore di turno Laura Brunelli -, il quale, reso edotto di quanto accaduto, disponeva che il trentatrenne arrestato venisse associato alla casa circondariale di Forli’, mentre il 19enne venisse sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari presso la propria abitazione, entrambi a disposizione ed in attesa della prevista convalida, tenutasi nella mattinata di ieri all’esito della quale il Gip Maurizio Lubrano – convalidato l’arresto applicava al trentatrenne la misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Gatteo unitamente alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione all pplozoa giudiziaria, mentre al diciannovenne veniva applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Previous articleDomani i funerali di Raffaella Carrà, lutto cittadino a Bellaria Igea Marina
Next articleBerrettini nella storia, è in finale a Wimbledon

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.