Con una specie di mannaia in una mano e un coltello nell’altra ha distrutto l’appartamento. La sua famiglia, impaurita, moglie e tre figli (il più piccolo di 8 anni), sono scappati in strada sotto la pioggia per sfuggire alla furia dell’uomo.

Un 56enne marocchino è stato arrestato a Forlì per maltrattamenti in famiglia e danneggiamenti nonché per resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale. Tutto è accaduto venerdì sera quando il marocchino è rientrato a casa ubriaco e ha cominciato a insultare i suoi famigliari e a distruggere tutto.

 

 

In poco tempo ha procurato danni gravi all’abitazione, mentre i famigliari sono riusciti a sfuggire e a chiamare le forze dell’ordine. Sul posto è arrivata la polizia che ha faticato non poco a fermare la follia del 56enne. Sono arrivate più pattuglie. Due poliziotti sono rimasti feriti, ma alla fine sono riusciti ad arrestare l’uomo e a portarlo in carcere.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.