Il 22enne di Cervia che ha provocato l’incidente mortale a Pinarella nel quale ha perso la vita una 29enne di Camicia in provincia di Arezzo va agli arresti domiciliari. Il giudice di Ravenna ha convalidato l’arresto con l’accusa di omicidio volontario. Il giovane non solo era ubriaco con un tasso di oltre 2 grammi per litro, ma è risultato positivo anche alla cannabis.  Nella tragedia di Pinarella era morta Giovanna Santorelli, di 29 anni ed erano rimasti feriti un famigliare e il suo ragazzo. La data dei funerali e il rientro della salma nell’aretino non sono ancora stati fissati.

1 COMMENT

  1. Buongiorno Leggo questa triste notizia dell’incidente di Pinarella del 20 di aprile di quella povera ragazza morta Nell’incidente in cui ha ferito madre è fidanzato. Dopo questi giorni messi nel giornale che l’ubriaco ha causato l’incidente E oltretutto era anche positivo all’alcol e soprattutto fatto di cannabis, che queste giustizie sono veramente vergognose queste persone non devono stare ai domiciliari devono stare in carcere perché non hanno ancora capito che cos’è la vita in cui fanno danno agli altri. E vorrei solo dire a quel giudice che ha dato disposizione agli arresti domiciliari che se fosse stata sua figlia lo avrebbe rinchiuso con Massima pena Mi dispiace per le famiglie che perdono le persone più care per colpa di queste persone che girano. Bisogna che cambiate le regole la patente non gliela devono dare più neanche girare in bicicletta.
    Le mie condoglianze alle famiglie parenti di quella ragazza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.