Ieri sera tardi, giovedì 24 maggio, quando è uscita col cane, una giovane riminese, si è trovata un maniaco che la seguiva e si toccava. La ragazza è riuscita a rientrare velocemente in casa nella zona di via Principe di Piemonte a Rimini.

Questo episodio l’ha molto scossa e fatto rivivere degli attimi terribili già vissuti.

Per questo si è convinta a pubblicare un video che un anno fa aveva girato quando si era trovata in una situazione allucinante e ancora più grave, sempre a Rimini. Un uomo l’aveva minacciata con lo sguardo dal finestrino, tanto che la ragazza è rimasta paralizzata dalla paura dentro all’auto, mentre l’uomo si toccava le parti intime davanti a lei.

E il video è finito sulla pagina Facebook SOS Rimini. Decine e decine i commenti e tra questi è spuntata qualche altra donna che ha detto di conoscere il soggetto per la sua abitudine. Nel video si vide l’uomo con fare minaccioso che tiene in scacco la vittima.

In pochi minuti, questa sera venerdì 25 maggio, dalle 22, il video del presunto maniaco è diventato virale. Tante le condivisioni. La ragazza nel rispondere ai tantissimi commenti ha detto che ha deciso di pubblicarlo dopo che ieri sera, giovedì 24 maggio, ha rischiato di nuovo di trovarsi in una situazione del genere.

Fra i commenti c’è stato anche chi ha tentato di organizzare una spedizione punitiva a caccia del presunto pervertito.

Poi dopo un’ora e mezza, tutto è sparito. Forse la giovane riminese ha visto che la vicenda stava prendendo una brutta piega. (Il video non è più disponibile, è rimasto poco più di un’ora poi è stato tolto)

La ragazza che ha pubblicato il video ha scritto: 

Questi uomini che importunano le ragazze devono essere essere chiusi in galera a vita o peggio . Video del estate scorsa questo non mi ha fatto uscire dal auto per un ora. Ieri sera passeggiavo col mio cane verso le 23 a miramare. E un altro uomo mi seguiva toccandosi. E altri tanti episodi a cui ormai ho fatto abitudine. Ora non esco di casa la sera senza il cane o senza qualcuno che mi accompagni al portone di casa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.