Un uomo avrebbe accoltellato la moglie a Rimini e ferito in modo grave la figlia, tredicenne, che avrebbe tentato di dividere i genitori.

È questa la prima ricostruzione di quanto successo nel pomeriggio a Rimini, in una casa del centro della città in via Dario Campana, dove è intervenuta la squadra mobile della polizia che ha bloccato l’uomo, un 40enne, portato in Questura e sottoposto a un interrogatorio.

Marito e moglie, si occupavano della manutenzione del giardino del palazzo in cui è avvenuto l’omicidio. Il 118 ha trasportato la ragazzina in ospedale. Si trova in gravi condizioni.

AGGIORNAMENTO

È stata colpita con 21 coltellate – una, quella letale, alla schiena – la 46enne peruviana uccisa ieri dall’ex compagno, un connazionale 54enne, in una abitazione di via Dario Campana a Rimini dove è stata ferita in maniera non grave anche la figlia 27enne dell’uomo, raggiunta – mentre cercava di difendere la donna – da alcuni fendenti.

Portata in ospedale la 27enne è stata dimessa con una prognosi di 20 giorni per lesioni alle mani e all’addome ed è stata sentita dal pubblico ministero così come il padre che, in sede di interrogatorio, ha confessato.

L’uomo, è stato spiegato in conferenza stampa dalla procuratrice capo Elisabetta Melotti, “era venuto di nuovo a Rimini il giorno prima dell’omicidio e si era fermato nell’alloggio in cui abitavano, non stabilmente, una sua nipote, la figlia avuta da una precedente relazione e la vittima dell’accoltellamento che, lavorando come badante, aveva una presenza saltuaria” nello stabile.

”Conad”/
Previous articleUccide la moglie a Rimini e ferisce gravemente la figlia 13enne
Next articleMorti in moto in Trentino marito e moglie di Cesena, andavano al concerto di Vasco Rossi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.