Botte, minacce, violenze sessuali nei confronti della ex fidanzata. Sono le accuse che gravano su un uomo di 30 anni che è stato arrestato a Rimini dai carabinieri. L’uomo, che non si era rassegnato alla fine della separazione, è andato a casa della ex fidanzata, in un paese dell’entroterra romagnolo. Qui la discussione è presto degenerata, ha colpito la giovane, usando anche un martello trovato in casa, poi l’ha violentata, prima di andarsene. La ragazza ha chiamato un’ambulanza che l’ha portata al Bufalini di Cesena dove ha raccontato l’accaduto. Nel frattempo una gazzella dei carabinieri è partita per la casa di Rimini dove abita l’uomo e lo arrestato con le accuse di violenza sessuale e lesioni aggravate. Adesso è a disposizione della magistratura in carcere a Forlì. Per la ragazza, una volta dimessa dal pronto soccorso, sono scattate le procedure del codice rosso e ora si trova in una struttura protetta.

”Conad”/
Previous article58 persone di Torino (25 bambini) prenotano a San Mauro Mare, ma non trovano il posto
Next articleBrutta avventura per una coppia di ciclisti di Rimini

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.