Tre persone denunciate per furto. La Polizia di Stato ha denunciato tre persone per tentato furto aggravato, in occasione di due diversi interventi effettuati in altrettanti esercizi commerciali di Forlì. Il primo episodio è avvenuto giovedì mattina, allorquando una coppia è stata bloccata all’uscita delle casse del GLOBO poiché al loro passaggio “senza acquisti” era scattato l’allarme acustico.

I due, su richiesta della cassiera, sono tornati indietro e inizialmente hanno finto di voler raccogliere l’invito di esibire il contenuto della borsa che aveva a tracolla la donna, poi quando hanno percepito che sarebbe stata richiesta sul posto una pattuglia della Polizia, hanno abbandonato il contenuto (due maglie per un valore di circa 100 euro) e si sono dati alla fuga, a bordo di un motociclo. Le Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale, alle quali era stata data indicazione della via di fuga e delle descrizioni dei soggetti e del motoveicolo, nel percorrere la via Ravegnana hanno incrociato un motociclista a bordo di un mezzo che poteva corrispondere alle indicazioni ricevute, per cui, anche se le ricerche erano nei confronti di due persone, intuendo che nel frattempo una potesse essersi dileguata, hanno comunque cercato di raggiungerlo, ma invano. Lo hanno però ritrovato al centro commerciale Punta di Ferro, regolarmente parcheggiato negli appositi stalli. Mentre gli agenti stavano procedendo al sequestro e quindi alla rimozione della moto, si è presentato uno straniero, 31enne marocchino, che se ne attribuiva la proprietà (sebbene risultasse intestato a terza persona poi risultata estranea ai fatti). In quel frangente della ragazza non vi era traccia. Ad ogni modo, attraverso la visione delle immagini dell’impianto di sicurezza dell’esercizio commerciale che aveva segnalato l’episodio, gli agenti hanno riconosciuto l’uomo ed anche la ragazza con la quale si accompagnava, trattandosi di persona nota per simili reati, anche lei di origine nordafricana, 27enne residente a Forlì. A carico di entrambi, quindi, è scattata la denuncia in stato di libertà per tentato furto, aggravato dalla violenza sulle cose (erano stati divelte le placche antitaccheggio dei capi di abbigliamento).

Il secondo episodio invece è avvenuto venerdì mattina, in un esercizio situato nel centrale Corso della Repubblica. La Polizia è stata richiesta sul posto dopo che una donna era stata sorpresa uscire da un negozio di scarpe senza averle pagate. La donna, una rumena di 45 anni residente in città, aveva nascosto un paio di scarpe nuove nella borsa, e nella stessa borsa ne aveva anche un paio vecchie: infatti, ai piedi aveva già calzato quelle nuove, sottratte dall’espositore. Anche nei suoi confronti si è proceduto per il reato di tentato furto aggravato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.