Sette colpi di kalashnikov contro i carabinieri. Un proiettile ha colpito la gazzella e gli altri sono finito contro le vetrine di un fioraio e di un macellaio, un altro colpo è finito sul muro di un appartamento al primo piano.

E’ stato un miracolo che nessun carabiniere sia stato colpito. La pattuglia era intervenuta alle 2 della notte tra domenica e lunedì 14 ottobre per l’esplosione di bancomat della BCC in piazza Trieste a Forlimpopoli la cittadina sulla via Emilia tra Forlì e Cesena.

Un boato che ha svegliato parecchi abitanti attorno alle 2 di notte. I carabinieri che erano in zona sono arrivati subito sul posto, ma i malviventi non appena hanno visto la pattuglia hanno sparato 7 colpi con un’arma Ak47, un kalashnikov, ad altezza d’uomo per poi fuggire a tutta velocità verso Forlì con un’Audi nera. Ci sono le indagini in corso. E’ stato un miracolo che non sia rimasto ucciso nessuno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.