Oggi è il 13 Agosto,  e siamo a Orvieto, a quota 280 km, ben oltre la metà del percorso e ci sentiamo di fare alcune considerazioni. Abbiamo affrontato questa sfida con un certo allenamento,  consci che sarebbe stata una prova faticosa,  ma come recita il proverbio : “Fra il dire e il fare c’è di mezzo il mare “…
Prima di tutto abbiamo dovuto fare i conti con un caldo anomalo che,  la prima settimana,  ci ha fatto vacillare rispetto all’obiettivo.
Abbiamo capito che sarebbe stato necessario partire alle 5 del mattino,  anche se al buio,  per poter terminare il cammino entro le 12.
Lo sforzo continuo nei giorni, unito, inoltre al peso dello zaino,  hanno contribuito alla comparsa di qualche acciacco,  seppur di lieve entità,  incidendo sul fisico e anche sulla velocità di recupero. Oggi ci sentiamo più sereni e consapevoli che ce la faremo!!!
Dopo Assisi siamo arrivati nel sorprendente piccolo borgo di cento anime di Gualdo Cattaneo.
Un borgo rimasto fermo nel tempo,  dove siamo stati accolti e interrogati sulla nostra impresa dai folcloristici abitanti tra cui ha spiccato la loquacità di Aldo, che ci ha inondato di aneddoti della sua vita vissuta a Roma,  tra cui i suoi incontri con Nino Manfredi.
Verso Todi stretching
Il giorno dopo prevedeva un’altra tappa di 27 km,  verso la splendida e visitatissima Todi, che non ha bisogno di presentazioni.
Sosta a Todi Todi
Tempio di S. Maria della Consolazione
Tempio di San Fortunato
Di seguito ci siamo diretti a Civitella del Lago percorso che ci ha riservato qualche nota dolente: nonostante la comprovata precisione della guida cartacea,  abbiamo sbagliato sentiero e ci siamo ritrovati con 4 km in più da percorrere di salite sassose , tortuose,  scoscese e difficili.
Siamo stati però ampiamente ripagati alla meta dalla spettacolare vista sul lago artificiale di Corbara e dall’ospitalità e simpatia di Gloria titolare del B&B, dove abbiamo pernottato.
Giunti poi ad Orvieto,  ci prendiamo una pausa di un giorno per visitare le meraviglie culturali,  storiche e artistiche di questa città.
Domani lasceremo l’Umbria ed entreremo nel Lazio per raggiungere Bolsena e il suo incantevole lago vulcanico.
Alla prossima…BARBARA e MORENO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.