FORLI’ – 07.11.2018: seriali dei soggiorni a sbafo in città. Marito, moglie e figlia sono stati segnalati alla Autorità Giudiziaria per il reato di insolvenza fraudolenta all’esito di un intervento svolto nella giornata di ieri dalle Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Forlì, a richiesta della direzione di un noto albergo forlivese dove la famigliola aveva soggiornato dal 24 ottobre scorso. L’intervento è stato richiesto dall’addetta alla reception, la quale al momento di richiedere il saldo del conto del soggiorno (circa 1300 euro) ha candidamente ottenuto la risposta “mi dispiace, non ho soldi, farò un bonifico appena posso”. Quando gli agenti sono intervenuti i clienti (lui 65enne italiano originario della Sicilia ma da tempo emigrato in Lombardia, lei 47enne polacca, la ragazza appena 14enne) erano ancora alla reception, e li hanno identificati verificando che si tratta di una famiglia di “seriali” dei soggiorni a sbafo, avendo ricevuto già alcune denunce analoghe da albergatori del Lago di Garda, di Venezia, e delle zone termali di Abano. La direzione ha dichiarato voler sporgere querela, anche tenuto conto che il reato contestato può essere estinto anticipatamente nel caso che il debito venga saldato prima del processo.

FORLI’ – 07.11.2018: giovani che tentano di pernottare abusivamente in albergo. “Ci sono delle persone che si arrampicano sulle finestre, accorrete”: è il sintetico contenuto di una chiamata giunta l’altra notte al 113 da parte di un cittadino che stava assistendo ad una insolita scena: tre ragazzi che salivano al primo piano della finestra di un albergo del centro arrampicandosi grazie ad alcune lenzuola annodate, secondo il più classico cliché delle evasioni, sebbene in questo caso i protagonisti procedessero in senso contrario. Gli agenti intervenuti hanno avvisato la direzione dell’albergo ed hanno svolto immediatamente un controllo alla stanza: all’interno c’erano 5 ragazzi, tra i 20 ed i 22 anni, tutti residenti a Forlì, di origine straniera ma in regola col soggiorno, solo due dei quali avevano prenotato la camera e che poi, annodate le lenzuola, le avevano calate sulla strada permettendo così agli amici di entrare clandestinamente. Alla vista degli agenti i ragazzi hanno presentato i documenti e tutti e 5 saldato il conto… 

FORLI’ – 07.11.2018: abusivi anche in casa. Dopo gli interventi per la famiglia di seriali dei soggiorni a sbafo e dei ragazzi che si erano arrampicati alla finestra di una altro albergo, si è paradossalmente verificato anche un simile caso di occupazione abusiva, questa volta di un appartamento. Il proprietario è andato a fare un sopralluogo in vista della futura locazione (l’inquilino precedente aveva da poco comunicato che aveva lasciato l’immobile, recedendo il contratto) e con sorpresa ha trovato all’interno una famiglia di stranieri, a lui sconosciuti, i quali, a loro volta con sorpresa, non sapevano neppure di essere abusivi. Infatti, il precedente inquilino li aveva sistemati in quell’appartamento, all’insaputa del proprietario, percependo l’affitto in nero, ma non aveva avuto cura di avvisare nessuna delle parti in causa di questa sua iniziativa. La questione al momento si è risolta con l’accordo tra i privati di lasciare libero l’appartamento entro questa settimana.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.