Saranno la violinista Annastella Gibboni e il cellista Luca Giovannini ad aprire i concerti di Primo Premio!, la storica sezione di Emilia Romagna Festival dedicata ai giovani interpreti provenienti da prestigiosi Concorsi di Musica internazionali, venerdì 19 luglio (ore 21) presso la Chiesa del Crocifisso di Castel San Pietro Terme. Gibboni e Giovannini che si sono aggiudicati a pari merito il primo premio della XXI Rassegna Musicale Migliori Diplomati d’Italia dei Conservatori e degli Istituti Musicali Pareggiati a.a. 2016/17 di Castrocaro Terme e Terra del Sole, si esibiranno con un programma sfizioso di brani di Nicolò Paganini, Gaspar Cassadò, Eugène Ysaÿe, György Ligeti e Maurice Ravel.

L’avvio è brillante con le Variazioni di Paganini su un’aria tratta dall’opera “La Molinara”, scritta da Paisiello nel 1798. Al capriccio introduttivo, segue il tema sviluppato in sette variazioni che alternano momenti di pura cantabilità a complesse acrobazie virtuosistiche. Non meno virtuosistiche le sei Sonate per violino solo, improntate al modello bachiano e composte da Eugène Ysaÿe nel 1923. Sono dedicate ai più celebri virtuosi del suo tempo: la quarta Sonata, in programma il 19 luglio, è stata scritta per Fritz Kreisler, celebre e indimenticato violinista austro-ungherese. Meditativa e profondamente introspettiva la splendida Suite in re minore per violoncello di Gaspar Cassadó composta a metà degli anni ’20 del Novecento, dal celebre allievo ed erede artistico di Pablo Casals. Umbratile, intervallata da un Presto selvaggio, la bipartita Sonata di György Ligeti composta tra il 1948 e 1953. Conclusione a due per questo speciale concerto, con la celebre Sonata in Do maggiore per violino e violoncello di Maurice Ravel che vide la luce a Parigi nel 1922.

Tiene alto il nome del Conservatorio Statale di Musica “G. Martucci” di Salerno alla XXI Rassegna dei migliori diplomati d’Italia, la violinista Annastella Gibboni, allieva del maestro Maurizio Aiello. Classe 1999, Annastella proviene da una famiglia di musicisti, insieme alla gemella Donatella e al fratello Giuseppe, entrambi violinisti, con il papà Daniele, anch’egli violinista e la mamma Gerardina, pianista, compone il gruppo musicale “Famiglia Gibboni”, risultato tra i finalisti di Italia’s Got Talent 2. Ha partecipato a vari concorsi nazionali ed internazionali classificandosi sempre al I° posto, mentre nel 2011 ha ricevuto la medaglia del Presidente della Repubblica Italiana per meriti musicali. Tiene regolarmente in concerti in tutta Italia, sia da solista che insieme alla sua famiglia, in teatri e prestigiose sale da concerto.

Destino simile per Luca Giovannini, classe 2000, che si è diplomato nel 2017 con 10 Lode e menzione presso il conservatorio di Rovigo con il maestro Luca Simoncini. Ora è membro della classe di excellence di violoncello con il Maestro Gautier Capuçon presso la Fondazione Louis Vuitton di Parigi. Dal 2011 ha ottenuto molti primi premi assoluti in prestigiosi concorsi nazionali ed internazionali. Nel 2018 oltre a vincere a Castrocaro, insieme ad Annastella, si è aggiudicato il Joannes Brahms competition in Portschach (Austria) unico Italiano ad averlo vinto in 25 anni. In quell’occasione ha ottenuto anche il premio del pubblico, un premio in denaro e la possibilità di suonare in due concerti, uno a Vienna nella prestigiosa sala Hall Brahms Musikverein, il 31 marzo 2019, e l’altro nella prestigiosa sala Suntury Hall di Tokyo il 9 giugno scorso. Prende parte regolarmente a importanti manifestazioni concertistiche in teatri e sale da concerto come la Sala Maffeiana di Verona (con l’orchestra da camera I Virtuosi Italiani), le Sale Apollinee della Fenice di Venezia, il Teatro Argenta Little Rock in Arkansas e la Carnegie Hall di New York

Ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.