Faenza conferma la sua vocazione al vino. Per il terzo anno consecutivo il quartiere fieristico ospiterà un evento di caratura nazionale dedicato ai vignaioli artigiani. È Back to the Wine, in programma il 18 e 19 novembre prossimo, curato da Andrea Marchetti, ideatore della comunità di Vinessum, con l’organizzazione di Blu Nautilus.

Non è un caso che questo evento sia ospitato in terra manfreda, territorio tra i più dinamici in ambito enologico. La particolarità di Back to the Wine (“Ritorno al vino”) sta in una chiara scelta di campo: non un evento generalista, bensì un appuntamento con una sua identità precisa, omaggio agli artigiani del vino, quelli con una produzione enoica di qualità a tiratura limitata (in media tra le 10.000 e 20.000 bottiglie), e con un particolare occhio di riguardo all’ecosostenibilità, al minimo interventismo in cantina.

“I consumatori oggi sono cambiati, sono sempre più consapevoli ed esigenti – spiega Andrea Marchetti, regista di Back to the Wine – Pretendono prodotti sani, vogliono conoscerne la provenienza e i metodi di produzione. In particolare, nel settore vino il fenomeno sta esplodendo: il vino artigianale è sempre più richiesto. I consumatori più esigenti, inoltre, quelli più dotati di maggiore possibilità d’acquisto, vogliono anche distinguersi, cercano prodotti di nicchia autentici”.

La due giorni di Back to the Wine coinvolge anche artigiani del cibo, incontri, laboratori guidati e tanto altro. “Due indizi non fanno una prova, ma tre sì – spiega Fausto Bianchini di Blu Nautilus – E la prova è l’interesse del mondo del vino per un evento di cui si sente la mancanza. Non una fiera senza una identità ma uno spazio rivolto ai piccoli produttori per farsi conoscere e condividere un progetto insieme. Back to the Wine rappresenta un motivo di orgoglio per Faenza ancora una volta al centro di una proposta unica nel ricco e variegato panorama nazionale degli eventi del vino”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.