La Dino Fiat di “Un Sacco Bello” che appare, protagonista, in uno degli episodi del film di Verdone è riapparsa in un post sui social dell’attore romano. “Ecco che riappare dopo anni di inutili ricerche – scrive Verdone in un post su Facebook -. Appartiene ora a un signore che la conserva nel migliore dei modi”.

Verdone si lascia poi andare ai ricordi: “Ricordo che le scene in macchina furono girate sulla Cassia bis, che ancora non era ultimata – scrive -. Non avevo roulotte, non avevo nulla: mi cambiavo nei gabinetti degli autogrill o dietro le fratte. Il film costò 360 milioni di lire, e fu girato in 5 settimane e 2 giorni: era il pegno che pagava un esordiente che non sapeva che futuro l’aspettava…”.

Carlo Verdone ha incontrato il nuovo proprietario

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.