Nella serata di ieri 10 dicembre scorso, la Polizia di Stato ha arrestato D.D., 28enne cittadino albanese, per il reato di furto aggravato in abitazione; l’uomo è in regola con le norme sul soggiorno ed ha precedenti di polizia per lo stesso tipo di delitto ed altri reati.

L’operazione portata a termine dagli investigatori della Squadra Mobile di Ravenna, si inserisce nell’ambito della intensificazione dell’attività di prevenzione e contrasto ai reati predatori, posta in essere così come stabilito da Prefetto e Questore, e che già nei giorni scorsi aveva portato all’arresto di tre persone ed all’espulsione dal territorio nazionale, con accompagnamento alla frontiera, di altro straniero.

Nel tardo pomeriggio di ieri, a seguito di segnalazione diramata a tutte le pattuglie presenti sul territorio, in relazione ad un furto avvenuto poco prima in un’abitazione delle campagne del lughese, un’auto civetta della Squadra Mobile di Ravenna, che stava effettuando in quella zona un servizio di perlustrazione, ha intercettato un’auto sospetta sulla quale viaggiava un uomo, proveniente dalle strade secondarie pertinenti la zona del furto e segnalata come possibile auto in uso ai ladri.

Dopo un breve pedinamento al fine di consentire l’arrivo in ausilio di altro personale di Polizia, il conducente è stato bloccato mentre si accingeva ad effettuare il cambio vettura, per inficiare le ricerche qualora eventuali testimoni lo avessero visto allontanarsi dal luogo del reato.

All’esito di una rapida ricostruzione dei fatti, supportata da elementi acquisiti nel corso di immediate perquisizioni di due appartamenti ritenuti in uso al soggetto fermato ed ai complici, lo straniero è stato arrestato e messo a disposizione del P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Ravenna, che nella mattinata odierna ne ha disposto l’accompagnamento alla locale casa circondariale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.