Nell’ambito di un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati negli scali ferroviari, agenti del Posto di Polizia Ferroviaria di Ravenna hanno proceduto all’identificazione di due giovani che si trovavano all’interno della locale stazione. I giovani sono stati identificati per N.N., ucraino di 21 anni, e A.F. italiano di 20 anni, entrambi non residenti a Ravenna e gravati da numerosi precedenti di polizia.

Nel corso del controllo, esteso anche ai bagagli che i due avevano al seguito, i poliziotti hanno rinvenuto nella disponibilità del 21enne, diversi attrezzi idonei allo scasso, un tubo di metallo, e un’autoradio della quale il giovane non è stato in grado di indicare la lecita provenienza. Per questi motivi è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per i reati di ricettazione, porto di oggetti atti ad offendere e possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli.

Inoltre, il Questore di Ravenna ha emesso nei confronti di entrambi la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno in questo comune per 3 anni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.