Il blogger ravennate Paolo Gambi contro i tatuaggi a Uno Mattina sulla Rai. Gambi ha partecipato questa mattina, domenica 31 marzo, al programma condotto da Luca Rosini e Ingrid Muccitelli contenitore mattutino del weekend di Rai 1 dove si parlava appunto di Tatuaggi: arte o profanazione? Moda, espressione artistica o autolesionismo? Cosa ne pensate?. In trasmissione la controparte di Gambi, la conduttrice radiofonica Mariolina Simone, in arte La Mario, che ha mezzo corpo, gambe e viso esclusi, completamente occupato dai tatuaggi. Le sue amiche la chiamano la Rottermario.

Paolo Gambi ha precisato subito la contrarietà a quella che ha in pratica definito “una moda. Il tatuaggio rovina la bellezza, soprattutto di una donna. Io ne faccio una questione estetica. Il corpo della donna è una opera d’arte. Imbrattarlo è come imbrattare la Gioconda. Dobbiamo difendere la bellezza. Per molte persone sono brutti. Il 13 per cento degli italiani sono tatuati, perché è un fenomeno di massa, è la cosa più massificata che esista. Un business”. Le discussioni in studio si sono accavallate fra chi è pro e chi contro. E battibecchi con La Mario. Nella pagina Facebook della trasmissione la stragrande maggioranza dei commenti ha dato ragione al ravennate quando ha detto che i tatuaggi “fanno schifo”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.