Ieri gli investigatori della Squadra Mobile di Ravenna hanno proceduto al controllo di una abitazione nel litorale ravennate, dove si riteneva fosse organizzata un’attività di prostituzione in quanto nelle settimane scorse gli erano pervenute diverse segnalazioni relative ad un sospetto andirivieni dalla predetta residenza.

All’interno della casa sono state identificate due persone, risultate essere marito e moglie, entrambi cittadini rumeni. Dagli accertamenti effettuati l’uomo è risultato gravato da precedenti per reati contro la persona e da ulteriori verifiche hanno rivelato che la donna aveva pubblicato su alcuni siti internet, diversi annunci dal contenuto esplicito.

Inoltre, nel cassetto del comodino sono stati rinvenuti numerosi dispositivi medici per la protezione da malattie sessualmente trasmissibili, lubrificanti e anche una bomboletta spray anti aggressione. Pertanto, il marito 40enne è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per il reato di favoreggiamento della prostituzione.

Inoltre, agenti della Divisione Anticrimine hanno notificato ai coniugi il provvedimento di Foglio di Via Obbligatorio dalla provincia di Ravenna per tre anni, emesso a loro carico dal Questore di Ravenna.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.