Si amplia la rete FIAB ComuniCiclabili, l’iniziativa della Federazione Italiana Amici della Bicicletta che, con 35 nuove città, porta a 117 le località che come Rimini possono vantare la bandiera gialla della ciclabilità italiana a riconoscimento dell’impegno nelle politiche bike-friendly per lo sviluppo di una mobilità in bicicletta.

“Un obiettivo su cui confermiamo l’impegno – ha commentato l’assessore alla Mobilità Roberta Frisoni – perché strategico nel percorso di cambiamento che la città sta realizzando verso una mobilità sostenibile. Il 2019, poi, sarà un anno fondamentale per la crescita della rete delle piste ciclabili a Rimini in quanto verranno banditi e cantierizzati interventi fondamentali che amplieranno in maniera significativa e diffusa i percorsi protetti e sicuri per le biciclette e i pedoni.

Si tratta di interventi che includono, tra gli altri, i percorsi ciclabili sull’asse di via Coletti e su quello di via Roma/Ugo Bassi/Settembrini, interventi che nel complesso aggiungeranno più di 7 Km di piste ciclabili a quelle già realizzate, oltre alla riqualificazione di alcune piste già esistenti. Un’azione incisiva a cui si aggiungono gli oltre 2 km di pista ciclabile in corso di realizzazione sulla via Coriano, che collegheranno Villaggio San Martino alla Statale 16.

Non possiamo che essere lieti – prosegue l’assessore Frisoni – che questo sforzo di progettazione e di realizzazione, che vede risorse importanti messe in gioco dal Comune di Rimini a co-finanziamento dei bandi regionali e nazionali a cui l’Amministrazione ha partecipato, sia riconosciuto da associazioni importanti come Fiab. Sono certamente state apprezzate da Fiab anche le iniziative portate avanti dal Comune di Rimini sul fronte della comunicazione e della partecipazione, a partire dalle attività nelle scuole. Per Rimini è sicuramente un fattore importante anche essere parte di una rete di realtà italiane che condividono gli obiettivi per lo sviluppo di una mobilità attiva che vede la centralità della bicicletta come mezzo di trasporto in ogni ambito, dagli spostamenti quotidiani di bike-to-work e bike-to-school al tempo libero.”

35 nuove città italiane sono entrate così nella rete ComuniCiclabili, un riconoscimento che, attraverso criteri oggettivi e misurabili, identifica il livello di ciclabilità di una città e del suo territorio, valorizzando gli sforzi di quelle amministrazioni che coraggiosamente mettono in pratica concrete politiche bike-friendly. Rimini, al secondo anno di partecipazione, può vantare 4 bike-smile su 5 in base alla valutazione che avviene su decine di parametri in 4 aree: dalle infrastrutture urbane al cicloturismo, alla governance e comunicazione & promozione.

Fondata nel 1988, FIAB Onlus-Federazione Italiana Amici della Bicicletta è oggi la più forte realtà associativa di ciclisti italiani non sportivi. Con circa ventimila soci suddivisi in oltre 150 associazioni in tutto il territorio italiano, FIAB è, prima di tutto, un’organizzazione ambientalista che, come riporta il suo Statuto, promuove la diffusione della bicicletta quale mezzo di trasporto ecologico in un quadro di riqualificazione dell’ambiente, urbano ed extraurbano. Con il progetto ComuniCiclabili, infine, FIAB misura e attesta il grado di ciclabilità dei comuni italiani: 117 amministrazioni hanno già ricevuto il riconoscimento con un punteggio (da 1 a 5 bike-smile) apposto sulla bandiera gialla. FIAB aderisce a ECF-European Cyclists’ Federation, la Federazione Europea dei Ciclisti. Presidente di FIAB è Alessandro Tursi. Per info: www.fiab-onlus.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.