Aveva allestito tra casa e giardino tutto il necessario per produrre, confezionare e smerciare droga il riminese, classe 1973, arrestato ieri dalla Polizia Locale di Rimini nell’ambito di uno specifico servizio diretto al contrasto dello spaccio e del consumo di sostanze stupefacenti. Gli agenti della Polizia Locale di Rimini, al termine di un’accurata attività d’indagine, sono riusciti ad individuare l’abitazione di C.A., nato e residente a Rimini, e nel pomeriggio di ieri è scattata la perquisizione.

Durante i controlli gli agenti hanno rinvenuto diversi involucri di cellophane già pronti per lo spaccio contenenti complessivamente oltre 7 grammi di hashish, oltre alle attrezzature per il taglio ed il confezionamento delle dosi e 12 semi di canapa indiana. L’ispezione è stata allargata anche al giardino, dove sono state ritrovate sette piante di marijuana pronte per l’utilizzo. Oltre alle sostanze stupefacenti, all’interno dell’abitazione è stato rinvenuto un fucile calibro 8, sottoposto a sequestro per essere sottoposto a tutti gli accertamenti del caso.

L’uomo è stato quindi tratto in arresto con l’accusa di coltivazione, produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in flagranza di reato. In attesa del rito direttissimo il Pm di turno ha disposto gli arresti domiciliari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.