L’Assemblea provinciale di M.I.O. il 19 Novembre ha designato i nomi dei vari responsabili comunali e definito la struttura del direttivo dell’associazione a livello provinciale.

Il direttivo ha, infatti, nominato Massimiliano Balzani come responsabile di Rimini, Sofia Pecci come responsabile di Cattolica – Misano e della Valconca, Paolo Gabriele come responsabile Verucchio – Valmarecchia, Grossi Giuseppe come responsabile di Coriano – Montescudo e Montefiore, Saverio Del Vecchio come responsabile di Riccione ed infine Paolo Galli come responsabile di Santarcangelo. Lucio Paesani ricopre il ruolo di responsabile regionale mentre responsabile della segreteria provinciale è Malko Mambelli, infine, a Diego Nanni il ruolo di tesoriere provinciale.

La comunicazione e l’ ufficio stampa sono stati affidati ad Andrea Barlocco e Sabrina Saccomanni.

Ricordiamo, a chi lo ignora, che nell’articolato sistema confindustriale M.I.O. è un’associazione federata, insieme ad altre 24 realtà associative, a Federturismo ed il suo Responsabile Regionale, Lucio Paesani, non ha mai parlato e mai lo farà a titolo di Confindustria Romagna.

M.I.O., associazione costituita a Marzo 2020 a Roma e ad Ottobre 2020 a Rimini non può per logica, prima di tutto, essere associata allo “sfruttamento” del lavoro stagionale. Alla luce delle notizie di cronaca degli ultimi giorni e delle illazioni diffuse è implicita la riserva di adire alle più idonee azioni di tutela del buon nome del rappresentante regionale nonché dei circa 100 aderenti a M.I.O. della provincia di Rimini.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.