Paura a Sant’Angelo di Gatteo nella mattinata di oggi giovedì 6 giugno quando un uomo di 31 anni con problemi di salute si è barricato in casa armato di accetta minacciando di dare fuoco all’abitazione dopo un litigio col padre e col fratello. Sono stati i famigliari rimasti in trappola all’interno della casa a chiamare il 112 attorno alle 9. E’ successo in via Allende. Sul posto sono arrivati i Carabinieri della Compagnia di Cesenatico che hanno iniziato una trattativa con l’uomo. La strada è stata chiusa al traffico. L’uomo aveva in mano un’accetta e un coltello. Dopo aver minacciato di dare fuoco alla casa ha rotto le finestre a pugni ferendosi alle mani.

Alla vista dei carabinieri, il 31enne ha dato in escandescenze, tanto che i militari compreso gli ufficiali si sono messi gli abiti civili per calmarlo e per parlargli anche perché l’uomo scendeva in strada. Poco dopo è arrivato un carabiniere negoziatore, esperto di questo tipo di interventi, dal Comando di Forlì. Purtroppo è stato tutto difficile, così i militari hanno preparato il blitz e sono intervenuti utilizzando anche lo spray al peperoncino. Una volta bloccato, attorno alle 13, è stato preso in cura e il sindaco ha firmato un trattamento sanitario obbligatorio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.