Poteva essere un’altra notte di furti, ma grazie alla Pm i ladri sono scappati a piedi e hanno lasciato l’auto con l’attrezzatura che utilizzano per fare i colpi.

In auto c’era il kit del ladro professionista, con addirittura un flessibile con vari dischi per tagliare il ferro e la prolunga per collegarsi alla corrente elettrica. Peccato che poi però quella sera il trio di potenziali ladri non solo non abbia potuto svaligiare nessun appartamento, ma addirittura abbia dovuto percorrere svariati km a piedi nel buio della campagne savignanesi.

Grazie all’intervento della Polizia locale dell’Unione Rubicone e Mare, infatti, l’attività criminale di una banda di ladri professionisti, in un’ordinaria sera di fine autunno, è stata stroncata sul nascere. Tutto è iniziato nel tardo pomeriggio di un giorno feriale, quando la pattuglia della Pm era impegnata nei controlli di routine in strada, con centinaia di auto fermate lungo la via Emilia in località San Giovanni, all’ingresso nord della città. Verso le 18.30 un’auto di piccola cilindrata ignora deliberatamente l’alt accelerando significativamente per schivare il blocco, tanto da dare origine a un inseguimento a sirene spiegate per alcuni km.

I fuggitivi, sentendosi braccati, hanno quindi abbandonato il mezzo con tutta l’attrezzatura, costretti a disperdersi e ripiegare sulla fuga a piedi. Gli agenti hanno così potuto riscontrare che l’auto risultava rubata e hanno provveduto al sequestro dei materiali destinati appunto al “colpo”. Proprio la meticolosità con cui era stato preparato il kit testimonia quanto non si trattasse di delinquenti occasionali ma di una squadra di professionisti dello scasso, con attrezzi potenzialmente efficaci per introdursi in appartamenti e in capannoni industriali. Niente di improvvisato, quindi, ma un piano preciso mandato all’aria dai controlli della Pm.

“La presenza di agenti in strada – commenta il sindaco Filippo Giovannini – è una sicurezza per tutti, tanto per l’effetto deterrente quanto, come in questo caso, per la concreta possibilità di individuare condotte illecite e comportamenti pericolosi. Anche i “canonici” controlli a campione, così come le indagini e i servizi mirati, contribuiscono all’attività di presidio del territorio per la sicurezza di tutti noi. Ringrazio gli agenti che non hanno esitato un attimo ad attivarsi, grazie al loro impegno sono stati evitati furti e danneggiamenti nelle nostre case”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.