Martedì 5 febbraio Festa di Liberazione della Repubblica e Festa della compatrona Sant’Agata. La Festa che San Marino dedica a Sant’Agata è sicuramente una delle più sentite e suggestive tra le feste istituzionali. Il cerimoniale, come per tutte le celebrazioni a valenza civile e religiosa, segue un rigido protocollo. In mattinata la partenza da Palazzo Pubblico del corteo istituzionale guidato dai Capitani Reggenti. 

LA RICORRENZA

Sant’Agata patrona della città di Catania, è compatrona della Repubblica, insieme al Santo fondatore Marino. La ricorrenza ricorda il 5 febbraio 1740, quando il cardinale Enriquez, inviato dalla Santa Sede, confermò l’autonomia e la libertà dello Stato sammarinese, dopo il tentativo di annessione alla Santa Sede ad opera del Legato Pontificio, Cardinale Alberoni. Il 5 febbraio l’effige di Sant’Agata viene portata in processione da Borgo Maggiore sino alla Basilica del Santo nel centro storico di San Marino.

Il PROGRAMMA

Sante Messe nella Cripta di Sant’Agata
Ore 8 – 9– 10

Messa solenne nella Cripta di Sant’Agata alla presenza dell’Ecc.ma Reggenza e delle Autorità
Ore 11.30

Alzabandiera a Palazzo Pubblico, presenti tutti i Corpi Uniformati
Ore 14.30

Processione in onore di Sant’Agata: partenza da Borgo Maggiore, ricevimento della stessa alla Porta del Paese da parte dei Sindaci di Governo, proseguimento con Milizia e Banda Militare verso la Basilica
Ore 14.30

Trasferimento della Reggenza e delle Autorità, scortate dalla Guardia d’Onore, nella Basilica
Ore 15

Arrivo della processione in Basilica
Ore 15.15

Rito in Basilica, Canto del “Te Deum” ed esecuzione dell’Inno Nazionale, benedizione
Ore 15.30

Tradizionale spettacolo del Piccolo Teatro “Arnaldo Martelli”
Teatro Titano, Piazza S.Agata, Città di San Marino
Ore 21

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.