L’Ospedale di San Marino rientra tra i 77 centri premiati da “Una Cicogna per la Sclerosi Multipla”, premio connesso all’attenzione per le donne nel percorso per diventare mamme.

Il riconoscimento è conferito da “Progetto di Onda”, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, con il patrocinio di AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla e SIN, Società Italiana di Neurologia, e il contributo di Teva, diretto a migliorare l’accessibilità ai servizi erogati dai centri clinici sclerosi multipla e a sostenere le donne colpite dalla malattia alla ricerca di una gravidanza. Questi centri adottano un approccio multidisciplinare nel trattamento delle pazienti che vorrebbero diventare mamme, proponendo percorsi clinici dedicati e counselling preconcezionale.

Miriam Farinelli, direttore della UOC Ostetricia e Ginecologia, e la dottoressa Susanna Guttmann, Responsabile della UOS di Neurologia

Si tratta di un riconoscimento assegnato ai centri clinici che offrono servizi multidisciplinari dedicati ai vari momenti di vita delle donne con sclerosi multipla, in particolare della gravidanza e che si pone tra i propri scopi quello di spiegare che si può diventare mamme con la sclerosi multipla; la sclerosi multipla non è trasmissibile ai propri figli; le terapie modificanti il decorso della malattia non rappresentano un ostacolo assoluto al progetto di gravidanza; si può allattare dopo il parto e non vi sono aumentati rischi di anomalie congenite nei prodotti del concepimento.

A ricevere oggi il riconoscimento a Milano per San Marino la dottoressa Miriam Farinelli, direttore della UOC Ostetricia e Ginecologia, e la dottoressa Susanna Guttmann, Responsabile della UOS di Neurologia.

L’elenco delle strutture a cui è stata assegnata la “Cicogna” è consultabile su www.ondaosservatorio.it.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.