Con l’arrivo del lungo week-end di Pasqua entra nel vivo La Primavera del Giro di Riccione. Il programma di appuntamenti comincia venerdì 19 aprile a Villa Mussolini con l’inaugurazione (ore 21) della mostra “Il ciclismo in Romagna secondo Casadei”, un progetto speciale che prende il via a trenta giorni dalla tappa del Giro d’Italia.

Il percorso espositivo raccoglie immagini, visioni e memorabilia dall’archivio fotografico di Secondo Casadei, storico fotoreporter delle bici, e racconta la passione per il ciclismo non solo di campioni ma dei tanti amatori che qui sono nati e cresciuti. Casadei ha rincorso i corridori fin da quando portava i pantaloni corti e una delle prime scie che ha seguito è stata quella di un treno, “il treno di Forlì”, Ercole Baldini, storico campione olimpico. Nel percorso espositivo si incontra anche la bicicletta di Pierino Primavera, atleta degli anni ’70 che ha corso con i più grandi, tra cui Eddy Merckx, di cui si può vedere un bellissimo scatto mentre scende dal Carpegna. E poi Gimondi, Zandegù, e tanti altri miti del ciclismo, “corridori alle corse, facce e garretti, cappellini e biciclette, maglie e manubri, campioni e gregari, popolo e strada” come scrive nell’introduzione alla mostra Marco Pastonesi.

Il giornalista sportivo condurrà il talk Il Giro d’Italia a Riccione in programma dopo il taglio del nastro, e dialogherà con alcuni dei protagonisti della storia del ciclismo, Davide Cassani, Maurizio Fondriest, Ercole Baldini, Pierino Primavera. L’allestimento della mostra è stato pensato e realizzato da Laura D’Amico, grafica e designer, e Inserire Floppino, artista, musicista e direttore di sala dello Spazio Tondelli. Il ciclismo in Romagna secondo Casadei si potrà visitare dal 19 aprile al 16 giugno, il sabato , la domenica e i festivi dalle ore 15 alle 20. L’ingresso è libero.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.