Gli agonisti del Budokan San Mauro non si sono fatti trovare impreparati alla prima gara in calendario dopo un anno di pausa forzata.

La prima occasione è stata domenica scorsa 24 gennaio al “PalaDelta” di Reggio Emilia. L’evento, inserito nell’elenco Coni come gara di preminente interesse nazionale, è stata la “Coppa Italia Usn Karate”, organizzata da Usn Karate – US Acli. Una gara che ha coinvolto 160 atleti tesserati agonisti e 20 società da diverse regioni di Italia.

La gara si è svolta suddivisa in tra tatami di gara, ovviamente nella sola specialità di kata individuale e a porte chiuse, senza pubblico, e con ingressi atleti controllati e contingentati nel più totale rispetto dei protocolli anti-covid.

La scuola di karate Budokan si è presentata in numero ridotto con solo gli atleti agonisti, a causa delle restrizioni previste da Dpcm, ma non impreparata, tanto da conquistare 4 medaglie d’oro, 6 d’argento, 5 di bronzo e 2 quarti posti.

A conquistare il primo posto sono stati: Alice Bernucci, Sveva Dozio, Milo Gavagna e Semproli Martina ognuno nella rispettiva fascia di età e grado di cintura. Secondi classificati: Noemi Fulvi, Marco Bucca, Olivia Renzi, Elisa Brigliadori ed infine la doppietta di famiglia con Lorenzo e Luigi Deluca secondi rispettivamente nella categoria Cadetti e Master. Medaglia di bronzo per: Manuel De Carli, Johnny Maniero, Beatrice Forte, Diego Russo e Massimiliano Moroni. Infine il quarto posto di Manuel Raffaelli e, nella categoria più difficile e numerosa, il bel quarto posto di Matteo Berardi.

Il commento a caldo dei maestri Andrea Silenzi e Daniele Arcangeli: “E’ stato triste vedere le tribune vuote, ci sono mancati gli abbracci a fine gara e il viaggio assieme in pullman. Nonostante ciò, è stato bello rimettere i piedi su un tatami e sentire il cuore riempirsi di quelle “vecchie” emozioni. Questa prima gara è stata la rivincita dello sport che lavora in sicurezza, degli organizzatori che non si scoraggiano davanti a protocolli severissimi e soprattutto è stata la rivincita degli insegnanti sportivi che credono che tutti i bambini, ragazzi e adulti abbiano il diritto di mantenere la mente attiva, il fisico sano e il cuore pieno di emozioni.”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.