Peugeot grigia, Renault Clio azzurra, Fiat Doblò con vetro oscurato: sono le auto che in questi giorni utilizzano i malfattori nel cesenate per mettere “a punto” la truffa dello specchietto. In tutti i casi accaduti agli automobilisti, sono state avvisate le forze dell’ordine. E proprio oggi poco prima delle 12 un’auto station wagon bianca ha tentato sul colpo a Longiano in via Monte Paradiso. A bordo dell’auto c’era una giovane coppia. 
La modalità è sempre la stessa, ormai la conosciamo: un tonfo, un’auto che inizia a lampeggiare per fare fermare l’ignaro conducente che dovrebbe essere il destinatario della truffa. Sino a quando i veicoli non si fermano e viene richiesto del danaro per mettere a posto la carrozzeria. Che varia dai 100 ai 150 euro. A bordo ci sono diverse persone; in alcuni casi una coppia con un bambino piccolo, un ragazzo solo, oppure due uomini.
In queste ultime ore è accaduto a Montaletto, San Giorgio, Villa Calabra, Capannaguzzo, Stadio a Cesena. Non è stato indenne nemmeno il Rubicone; Cesenatico, Gatteo e Savignano durante la scorsa settimana con una Golf e una Opel Corsa. Molti degli utenti che sono stati vittime della tentata truffa – fortunatamente il tam tam sui social e delle forze dell’ordine è servito – hanno diramato l’accaduto sul gruppo Facebook CesenaSicura. Solitamente, quando vengono nominate le forze dell’ordine, i truffatori scappano a “gambe levate”. Cosa è importante a questo punto? La targa da fornire agli inquirenti e la segnalazione agli stessi in maniera tempestiva.
Cristina Fiuzzi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.