Una 48enne originaria dell’Est Europa che lavorava come badante a casa di una pensionata 91enne di Imola (Bologna) è stata arrestata dai carabinieri per furto aggravato e indebito utilizzo di carte di pagamento. Mentre era a casa dell’anziana per assisterla, in più occasioni le ha sottratto il bancomat e anche il pin per fare prelievi di denaro e acquistare profumi. La stessa vittima si è accorta degli ammanchi, per circa 1.200 euro.
Quando si è rivolta ai Carabinieri, ha avanzato qualche sospetto e spiegato che la badante era solita uscire per qualche minuto tutti i pomeriggi per buttare la spazzatura. Gli investigatori si sono appostati e hanno sorpreso la 48enne davanti a uno sportello bancomat poco lontano dall’abitazione, stava per fare un altro prelievo con la carta e il pin della anziana. A indagine conclusa, i carabinieri di Imola hanno regalato un mazzo di fiori alla 91enne che, grazie al suo aiuto in questa operazione, sarà inoltre iscritta tra i soci simpatizzanti ad honorem dell’Anc (Associazione Nazionale Carabinieri) di Imola.

Previous articleBambino con la sindrome di Down scappa da scuola a Borgo Panigale, lo ritrovano i carabinieri
Next articleEsalazioni tossiche da una vasca con il mosto, morte 4 persone di una famiglia

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.