Approfittando della giornata di sole, in un momento di tregua dal maltempo che imperversa da diverse settimane, l’Amministrazione comunale di Castel San Pietro Terme ha dato il via a una serie di lavori nel centro storico.

«Stiamo realizzando soprattutto interventi utili a migliorare la regimentazione delle acque piovane in occasione di grossi temporali – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Giuliano Giordani -, insieme all’abbattimento di una barriera architettonica e ad altri lavori di manutenzione in vari luoghi del centro storico e dintorni».

Lavori via Palestro

Il primo intervento è iniziato in via Palestro all’altezza di piazza Acquaderni, dove sono in corso gli scavi per l’installazione di una griglia per la raccolta delle acque che attraverserà perpendicolarmente la carreggiata. Poi i lavori proseguiranno in via Matteotti all’altezza del civico 56, dove verrà realizzata una caditoia nel porfido per canalizzare l’acqua e sarà abbassato un pozzetto. Anche in via Decumano sarà installata una griglia per la raccolta delle acque per ovviare ai disagi che si verificano nell’adiacente portico, mentre in via dei Mille è previsto un nuovo pozzetto per evitare allagamenti. Per quanto riguarda le barriere architettoniche, sarà realizzato un nuovo scivolo per il passaggio delle carrozzine all’attraversamento pedonale che si trova all’angolo fra via Cavour e via Roma, di fronte al Cassero.

Lavori via Albertazzi

Altri piccoli interventi serviranno a togliere diversi dossi che si sono creati a causa delle radici degli alberi sui marciapiedi e nelle zone pedonali del centro storico.
Una volta conclusi i lavori di riqualificazione in piazza Galvani, ormai a buon punto, saranno sistemati i “pistoni idraulici” sotto il Cassero, da tempo non funzionanti, che servono per chiudere il passaggio alle auto nei giorni festivi. Infine sta per terminare un intervento in via Albertazzi, nel punto dove era sprofondato l’asfalto: si tratta di un collegamento alla fognatura di Hera, che non riguarda il Comune, ma privati cittadini.

A Varignana apre mercoledì 22 maggio il cantiere per la nuova pavimentazione in via Sant’Agostino e la perimetrazione del parcheggio per la sosta di 9 auto a latere della medesima strada, all’altezza di piazza San Lorenzo.
Condizioni meteo permettendo, i lavori avranno una durata di circa 3 settimane.
Nei primi giorni di preparazione del cantiere, in via Sant’Agostino sarà consentita la circolazione dei veicoli, mentre nel corso dei lavori e fino alla loro conclusione, nella via sarà consentito il transito ai soli pedoni, e non sarà possibile, per ragioni operative di cantiere, la circolazione dei veicoli.

Varignana zona via Sant’Agostino

L’intervento prevede la fresatura della strada bianca esistente nel tratto di via Sant’Agostino che va da via G. Da Varignana (parte retrostante dell’edificio che ospita il ristorante Terantiga) all’innesto su via D. De Jani, con la successiva realizzazione di una pavimentazione architettonica, costituita da fondazione in stabilizzato a cemento e asfalto pallinato a ciclo chiuso, in cui si ha il risalto dei cromatismi degli inerti nel rispetto della valenza storica del borgo. Inoltre lungo la via saranno ripristinate alcune caditoie a griglia per la raccolta delle acque piovane (che vanno ad aggiungersi a quelle già inserite nel 2018 da Hera) e sarà realizzata ex novo una cunetta concava sormontabile a servizio dell’idraulica di piattaforma nel tratto che separa via Sant’Agostino dal nuovo parcheggio.

Mappa lavori via Sant’Agostino

Gli stalli per la sosta accanto alla suddetta via, nel tratto antistante Piazza San Lorenzo, verranno realizzati mediante apposito grigliato, al fine di non modificare la permeabilità del suolo. I lavori saranno eseguiti da Area Blu

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.