Oltre al passaggio di testimone in Gastroenterologia tra il Prof Giancarlo Caletti ed il suo allievo storico Prof. Pietro Fusaroli, l’inizio di novembre ha visto ulteriori novità all’Ospedale di Imola.

La dottoressa Patrizia Cenni è la nuova direttrice del dipartimento di Emergenza Accettazione (incarico che era stato affidato ad interim al direttore medico di presidio Andrea Neri). Lavora nella sanità imolese dal 1988 e nel maggio 2016 le era stata affidata la direzione della struttura complessa di Pronto Soccorso e Medicina di Urgenza, incarico che ricopriva ad interim fin dal pensionamento del dottor Tiziano Lenzi, a fine 2015.

“La dottoressa Cenni è una professionista molto competente e stimata sia dai colleghi che dai cittadini del nostro territorio. Lavora nel settore dell’emergenza da sempre e sarà certamente un direttore di dipartimento capace di gestire al meglio questo delicatissimo ed importante settore – ha dichiarato il direttore generale Andrea Rossi – Siamo lieti ed onorati che abbia accettato questo importante incarico che le abbiamo affidato”.

E le novità non finiscono qui. Cambio al vertice anche per il servizio di Radiodiagnostica dell’Ausl di Imola, la cui responsabilità clinica e gestionale era stata affidata a fine 2015 al Prof Maurizio Zompatori, direttore della UOC Interaziendale radiodiagnostica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna, con cui era stata stipulata un’apposita convenzione.

A seguito del pensionamento, dal 31 ottobre scorso, del Prof. Zompatori e preso atto che la riorganizzazione del servizio affidata al Professore si era positivamente conclusa, la direzione dell’Ausl di Imola ha scelto di trasformare la struttura semplice di unità operativa afferente alla struttura complessa del S. Orsola, in una struttura semplice dipartimentale afferente al Dipartimento di Emergenza e Accettazione dell’Ausl di Imola e di affidarne la responsabilità clinica e gestionale ad una professionista interna, la dr.ssa Miria Morsiani, medico radiologo della nostra azienda fin dall’inizio della sua carriera professionale, nel 1989. “Anche in questo caso abbiamo affidato l’incarico ad un medico di comprovata competenza nel settore radiodiagnostico, che conosce approfonditamente il nostro ospedale e che in questi ultimi due anni è stata il braccio destro del Prof Zompatori nella fase di riorganizzazione del servizio – ha spiegato Rossi – Continuiamo a collaborare con la Radiodiagnostica dell’Azienda ospedaliera e con quella dell’Ausl di Bologna per quanto riguarda la diagnostica senologica, ma il nostro servizio in questi anni si è rafforzato organizzativamente e abbiamo quindi scelto di mantenerne all’interno la responsabilità gestionale”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.