Qualche tempo fa una donna si era rivolta ad un artigiano campano, residente nel forese, per la realizzazione di una finestra. Dopo i contatti preliminari, il sopralluogo nell’appartamento e la scelta della tipologia dei materiali, l’artigiano ha prodotto alla cliente il relativo preventivo di spesa. Al preventivo seguivano richieste di versamenti quali acconti per l’avanzamento dei lavori che la donna puntualmente effettuava, senza riuscire ad ottenere l’infisso. A nulla valevano le sue visite alla ditta artigiana che peraltro risultava chiusa.

La donna, armata di grande tenacia, non demordeva e riusciva a ritracciare l’azienda che avrebbe dovuto fornire all’artigiano i materiali necessari per la realizzazione della finestra; azienda che si era rifiutata di eseguire la prestazione d’opera a causa di mancati pregressi pagamenti dell’artigiano.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Ravenna, in seguito alla denuncia-querela sporta dalla donna hanno permesso di identificare l’uomo nel 50enne, M.S. campano domiciliato nel ravennate, che è stato denunciato a piede libero dagli investigatori della Squadra Mobile per il reato di truffa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.