Si sono svolte, dopo un anno di pausa causa Covid, le XXVII Olimpiadi riservate agli Over 50 dell’Associazione 50&più( Confcommercio) che conta in Italia oltre 350mila iscritti e 8 mila solo in Romagna. Ha partecipato, come rappresentanza romagnola una piccola squadra del ravennate. Cinque “atleti” ed un accompagnatrice. In un incantevole Villaggio di Bluserena, con tutte le norme anticovid in atto, 700 atleti ( su 1370 partecipanti totali) si sono dati battaglia la scorsa settimana in varie specialità sportive. Un grande successo di partecipazione ed agonismo. I due “atleti” più longevi, premiati dal Vice Presidente Vicario Sebastiano Casu, Pierina Tumiatti di Livorno classe 1923 e Nicola Augusto di Salerno classe 1925 esempi eccezionali di voglia di vivere attivamente. Ha poi commentato il Segretario Generale Gabriele Sampaolo “ ha vinto la volontà di stare insieme e vivere insieme”.

Advertisement
”Conad”/

La squadra romagnola, pur di pochi elementi ( si pensi che Lecce ha portato 90 soci) si è fatto onore. La provincia di Ravenna è giunta 16ma su 39 province in gara. Ma vediamo i risultati dei singoli. Ottavio Righini presidente dell’Associazione di Ravenna e provincia ha vinto tre medaglie. ORO nel nuoto stile libero, ARGENTO nel tennis doppio (Con Franco Zanotti di Bagnacavallo) BRONZO nel nuovo stile rana, a quarto nella marcia ( quattro il massimo delle gare cui si poteva partecipare). Maria Rosa Guidi di Bagnacavallo ha vinto due medaglie di BRONZO nel nuoto libero e nel ping-pong. Gian Maria Tabanelli di Bagnacavallo ha vinto il BRONZO nel tennis singolo, infine Rosella Donati di Bagnacavallo è arrivata sesta nella marcia. Testimonial di questa Olimpiadi due campioni del passato: il ciclista Francesco Moser ed il nuotatore Eraldo Pizzo.

Nelle prime tre serate si sono inoltre svolte le semifinali e la finale dell’altra grande manifestazione che organizza la 50&più. Italia In…canto, un festival canoro nazionale cui partecipano centinaia di ugole non più giovani da ogni parte d’Italia. Quest’anno ha vinto Pietro Giovinco di Palermo con la canzone “L’Istrione”, sotto gli occhi attenti di Fiordaliso, Edoardo Vianello e Roberto Vecchini che ha chiuso l’ultima serata con un applauditissimo concerto fra musica e poesia come solo lui sa fare. Durante le giornate nel bellissimo villaggio, allietate da caldo , sole e mare si è notata la presenza anche di Vasco Rossi, qui di casa.

Previous articleTavola rotonda organizzata da Lista Jamil “Un Comune per amico”
Next articleParapendio precipita in un bosco, morto nel Ravennate

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.