MILANO MARITTIMA – Un pregiudicato napoletano di 39 anni, su cui pendeva un ordine di carcerazione di anni 1 e mesi 8, emesso dal Tribunale di Avellino per il reato di truffa, già denunciato nel luglio scorso dai Carabinieri di Milano Marittima poiché colto a vendere abusivamente coltelli da cucina, nel corso di servizio perlustrativo è stato fermato dai militari viaggiava a bordo di una Fiat Panda di colore giallo, insieme ad un 32enne campano, anch’egli pregiudicato per reati contro il patrimonio.

Identificato è stato tratto in arresto. Non è escluso che i due, entrambi residenti in Campania, fossero in zona per commettere qualche tipo di truffa.

Per fronteggiare il rischio le truffe prosegue anche l’attività di contrasto e sensibilizzazione svolta dall’Arma dei Carabinieri: ogni qualvolta ci si imbatta in situazioni “sospette” (donne che vogliono abbracciare per strada, persone che vogliono entrare in casa, automobili che inseguono lampeggiando e suonando,…), il suggerimento è sempre quello di non starli ad ascoltare e chiamare immediatamente il “112”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.