La Polizia Locale dell’Unione Rubicone Mare avverte la popolazione. “Attenzione al messaggio che arriva su WhatsApp da parte di un vostro amico che vi chiede la cortesia di prestagli la carta di credito per pagare un ordine su interne e chi vi farà subito un bonifico.
Chiaramente è una truffa e non ci sarebbe necessità nemmeno di avvertire, ma attenzione perché quando vedete, magari, il vostro più caro amico in difficoltà, è facile caderci. Il messaggio truffa è arrivato anche a un agente della Polizia Locale dell’Unione Rubicone e Mare.
Ecco il messaggio divulgato la Polizia Locale.
Se al vostro smartphone vi arriva (quasi sempre in whatsapp) un messaggio come quello nella foto da uno dei vostri contatti, molto probabilmente è una TRUFFA.
I truffatori, dopo avere hackerato un account vero, mandano il messaggio a tutti i contatti in rubrica del malcapitato.
Lo scopo è quello di ottenere i dati della carta di credito, da cui poi fare prelievi.
L’inganno spesso funziona, poichè la vittima crede veramente di aiutare un amico in stato di bisogno. Anche perchè se rispondete con un messaggio whatsapp c’è il truffatore che vi risponde, dissimulando la sua identità essendosi appropriato di quella del vostro contatto/amico.
Vi suggeriamo, prima di fare qualsiasi cosa, di telefonare al “mittente” per sincerarsi dalla sua viva voce che si tratti di un messaggio vero (non lo è mai).
E comunque NON FORNITE MAI via messaggio o mail i vostri dati personali o password o dati di carte di credito se non siete più che sicuri.
P.S.: la foto è uno screenshot di un messaggio whatsapp realmente giunto ad uno dei nostri agenti oggi, proveniente da uno dei suoi amici.
Non cadete nell’inganno!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.