Era già in detenzione domiciliare perchè doveva scontare una pena di 10 mesi: doveva state a casa. E invece è stato trovato “a spasso” per le vie di un altro comune. E’ stato nuovamente arrestato e sottoposto – ancora – agli arresti domiciliari dopo il processo per direttissima avvenuto il dieci ottobre scorso. Lui è un cittadino marocchino di 23 anni, residente a Longiano; già sottoposto alla misura cautelare domiciliari per dieci mesi perchè ritenuto responsabile di evasione.

Il tutto è successo il 9 scorso, quando è stato notato passeggiare a piedi con i due figli minorenni a Savignano sul Rubicone da un militare della stazione longianese fuori servizio. Il carabiniere ha chiamato in ausilio una pattuglia e così il 23enne è stato arrestato in flagranza di reato; la comunicazione è stata inviata alla Procura della Repubblica presso il tribunale di Forlì e il PM di turno ha dato disposizione che il marocchino fosse trattenuto in cella di sicurezza in attesa del processo per direttissima. Processo, che si è svolto nella mattinata successiva: convalidato l’arresto, il giudice ha disposto gli arresti domiciliari

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.